La Corte di Giustizia UE sanziona Mastercard

La Corte di giustizia europea con la sentenza C-382, pubblicata ieri dalla terza sezione, ha stabilito che devono essere abolite le commissioni interbancarie multilaterali (Cmi) applicate dal colosso delle carte di pagamento Mastercard, perchè violerebbero la libera concorrenza, creando una restrizione delle regole del libero mercato. Si tratta, infatti, di esborsi che ricadono sui commercianti e intevitabilmente anche sui consumatori, i quali finiscono per pagare la merce o i servizi a prezzi maggiorati e che quindi devono essere eliminate.
Queste commissioni, applicate anche da Visa, corrispondono a una frazione del prezzo di una transazione effettuata mediante carta di pagamento, trattenuta dalla banca di emissione della carta.
La violazione si determina perché le commissioni hanno l’effetto di fissare una soglia alle spese fatturate ai venditori al dettaglio, senza, nel contempo, che vi sia la prova di un incremento di efficienza del sistema, tale da giustificare gli effetti restrittivi sulla concorrenza.
La Commissione europea ha proposto di introdurre limiti alle commissioni di 0,2 per cento del valore della transazione per le carte di debito, e 0,3 per cento per le carte di credito.
La proposta, ora, è al vaglio dei ministri europei.

Questa voce è stata pubblicata in Uncategorized. Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...